Raja Yoga

ASHTANGA YOGA (o Raja Yoga)

 

Raja Yoga: cosa è e i suoi benefici

ogni sofferenza è creata dalla mente

Lo Yoga (e in particolare il Raja Yoga) lavora sul mentale per conoscerlo, modificarlo, purificarlo attraverso le varie discipline che vengono praticate seguendo gli insegnamenti del grande Maestro e saggio “Patanjali che ne ha codificato i passaggi  negli Yogasutra”, indicando il percorso da seguire per liberarsi dalla sofferenza e dalla schiavitù della mente attraverso otto tappe:

 yama e nyama («astinenze» e «osservanze», regole di comportamento) eliminano i disturbi causati dalle emozioni e dai desideri incontrollati;

ૐ âsana («posizioni») e prânâyâma («controllo del soffio vitale») eliminano i disturbi causati dal corpo fisico;

 pratyâhâra («ritiro») permette di ritirare la mente dai sensi;

ૐ dhâranâ («concentrazione»), dhyâna («meditazione») e samâdhi («enstàsi»), fase dopo fase, consentono di arrestare i processi mentali ordinari e di giungere ad un nuovo piano di coscienza.

Tra i principali benefici di questa pratica millenaria vi è il miglioramento della concentrazione e del sistema nervoso, la riduzione del’ansia e la scomparsa di tensioni mentali e infine, ma non ultimo, lo sviluppo della pace interiore e un riequilibrio dell’umore. In poche parole permette di tornare a sorridere alla vita, portando alla scoperta di un’interiorità fatta di pace e benessere.

I commenti sono chiusi

  • Privacy Policy